Una manifestazione per dire no al fascismo e all'intolleranza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:01

Contro i rigurgiti fascisti e chi inneggia all'intolleranza la miglior risposta è la partecipazione, la solidarietà, l'impegno per i valori della Costituzione. Sono idealmente insieme a tutte le persone che hanno scelto di essere a Como oggi. #equestoèilfiore“, Così il presidente del Senato, Pietro Grasso ha salutato le persone che si sono radunate a Como per manifestare contro ogni di forma di fascismo e intolleranza. La manifestazione dal titolo “E' questo il fiore. Contro ogni fascismo e ogni intolleranza”, è stata indetta dal Pd dopo l'irruzione di un gruppo di skinheads a una riunione di Como Senza Frontiere, una rete di associazioni impegnate nell'accoglienza dei migranti, ma hanno aderito anche Mdp, Campo Progressista, Liberi e uguali. Hanno partecipato anche singoli esponenti di altri partiti, Anpi, Anci, Arci, associazioni e sindacati. 

“Non ci sono sconti possibili rispetto al fascismo. Abbiamo leggi, devono essere rispettate senza sconti. Non siamo di fronte a bravate, ma di fronte a gruppi organizzati che vogliono minacciare l'assetto e i valori della nostra democrazia. Bisogna fare sul serio”, ha dichiarato la presidente della Camera Laura Boldrini. “Quando arrivano le squadre a picchiare i dirigenti delle Camere del lavoro e gli studenti che sono nelle piazze dei mercatini di Natale, quando si entra nella sede delle associazioni per leggere comunicati, quando si pretende di essere nelle piazze mi pare evidente che siamo di fronte a episodi di squadrismo e come tali vanno trattati – ha affermato la leader della Cgil Susanna Camusso -. Siamo un Paese che ha nella Costituzione il divieto (di costituzione del partito fascista) li si è lasciati crescere e presentare alle elezioni. Si è continuato a dire che 'sono ragazzate'”.

 

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.