Travolto al posto di controllo, morto un carabiniere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:55

Tragedia nella notte nel Bergamasco. Un carabiniere è stato travolto e ucciso da un'auto a un posto di controllo. Il fatto poco prima delle 3, a Terno d'Isola (Bergamo). A perdere la vita un appuntato del Nucleo radiomobile di Zogno, Emanuele Anzini, 41 anni, nato a Sulmona (L'Aquila), padre di una bimba che vive in Abruzzo. Una vettura utilitaria lo ha trascinato per una cinquantina di metri: è morto sul colpo. La vittima, figlio a sua volta di un carabiniere, stava effettuando dei controlli lungo via padre Albisetti, la strada provinciale che da Presezzo e Bonate Sopra porta a Sotto il Monte Giovanni XXIII .Alla guida della monovolume che è piombata sul militare, un cuoco 34enne di Sotto il Monte, che pare fosse in stato di ebbrezza al momento del fatto ed è stato arrestato per omicidio stradale. Dalle ultime ricostruzioni sembra che la patente dello chef fosse già stata ritirata l’anno scorso. In quell’occasione la licenza di guida gli era stata sospesa per guida in stato di ebrezza e omissione di soccorso. “Anzini era un'ottima persona, un ottimo elemento, un ottimo collega”, sono le parole pronunciate dal comandante provinciale dell'Arma dei carabinieri di Bergamo, il colonnello Paolo Storoni, che si è recato sul luogo della sciagura.

Il precedente

Stessa dinamica, avvenuta nel luglio 2018, ma lontana centinaia di chilometri rispetto a Bergamo. Stiamo parlando del caso di Vincenzo Ottaviano. L'appuntato scelto che lavorava a Castello di Cisterna e che era definito dai colleghi “un puro”. Lavorava lí da un anno dopo essersi trasferito dalla tenenza di Cercola. A rendere ancora più assurda la sua tragedia, la circostanza che è stato travolto da un auto il giorno prima di andare in ferie. Queste le parole, espresse su Facebbok, dall'Arma all'indomani del drammatico evento: “L’appuntato scelto Vincenzo Ottaviano in servizio a Castello di Cisterna, in provincia di Napoli, 40enne coniugato, padre di un bimbo di 7 anni, ha perso la vita travolto da un’auto mentre rilevava un sinistro su una strada statale”.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.