Toninelli: “Grandi navi fuori da Venezia entro giugno”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:51

Il progetto definitivo per togliere le grandi navi dal canale della Giudecca e da piazza san Marcp arriverà entro il mese di giugno. Lo ha ribadito il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ai microfoni di Radio Padova. “I veneziani sono arrabbiati con me? – ha premesso rispondendo a una domanda – anche io sono arrabbiato, insieme ai veneziani. Ma il problema delle grandi navi c'è più o meno dal 2003 e io sono ministro da un anno. Loro hanno tutte le ragioni, ma noi stiamo cercando di affrontare il problema in maniera concreta. Abbiamo ereditato i problemi e li stiamo risolvendo. Sono arrivati tre studi di fattibilità ed entro giungo verà preso in considerazione quello definitivo”. 

La querelle Lega – 5 Stelle

L’incidente nautico nel Canale della Giudecca avvenuto ieri a Venezia ha acceso i tonitra lega e 5 Stelle in merito all’entrata delle Grandi Navi in Laguna. “Mi risulta che una soluzione per evitare problemi come quello dell’incidente tra le navi a Venezia era stata elaborata già dall’anno scorso, con l’allargamento di un canale e una parte delle navi a Porto Marghera, ma tutto ciò è bloccato da mesi perché è arrivato un no da un ministero romano, e non è un ministero della Lega”, ha commentato Matteo Salvini, spalleggiato dal sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, parlando del progetto di far transitare le grandi navi nel canale Vittorio Emanuele, invece che in quello centrale della Giudecca. Dura la replica di Toninelli, che su facebook – allegando al post una foto della zona industriale di Marghera- ha scritto: “È questa la soluzione a cui fanno riferimento i ministri Salvini e Centinaio? Far sfiorare una nave da crociera e una petroliera, con i rischi del caso? O presentare come biglietto da visita di Venezia lo sbarco di milioni di turisti di fronte a un petrolchimico?”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.