Sindaci a confronto: Appendino la più amata, Raggi penultima, male Sala

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:54

E’ Chiara Appendino (M5s) il sindaco più amato d’Italia. La prima cittadina di Torino vince il Governance Poll 2017, stilato da Ipr Marketing per il Sole 24Ore sul gradimento dei politici locali da parte dei cittadini. Rispetto al giorno dell’elezione Appendino ha guadagnato 7 punti e mezzo, passando dal 54,5 al 62%.

Bene anche Dario Nardella, sindaco di Firenze. Il successore di Matteo Renzi a Palazzo Vecchio ottiene il 61% dei consensi, piazzandosi al secondo posto. Terzo Federico Pizzarotti, ex Cinque Stelle alla guida del Comune di Parma (60,5%).

Quarti a pari merito Damiano Colletta, primo sindaco non di centrodestra di Latina dal 1993 e Luigi De Magistris, sindaco di Napoli. Rispetto alle ultime edizioni del sondaggio l’ex pubblico ministero ha avuto una crescita vertiginosa, passando dalle ultime posizioni alla top five. Tra gli evegreen c’è Clemente Mastella, che guida il comune di Benevento, al decimo posto. Non bene Giuseppe Sala, che con il 55% dei consensi è solo trentesimo, meglio di lui aveva fatto il suo predecessore al vertice del comune di Milano Giuliano Pisapia.

Male, anzi malissimo, Virginia Raggi, penultima in classifica. Il consenso della sindaca di Roma, a 8 mesi dalla sua elezione è precipitato, passando dal 67,2% al 44%. Peggio di lei fa solo Maria Rita Rossa, sindaco di Alessandria, ultima per il quarto anno consecutivo.

Sorprende il confronto tra le due sindache pentastellate di Torino e Roma, motivo di riflessione per la leadership del M5s. Il risultato è senz’altro frutto delle politiche attuate in questi mesi. Più graduali i cambiamenti approntati da Appendino, radicali quelli inferti da Raggi. Senza dimenticare gli errori commessi dal Campidoglio nella formazione della squadra di governo, che hanno portato ai casi Muraro e Marra. A ciò va aggiunta la difficoltà nella gestione di una città, la Capitale, sempre alle prese con problemi irrisolti. I cittadini, evidentemente, si aspettavano più risultati nei fatidici primi nove mesi.

Tra i presidenti di Regione, invece, primeggia il Veneto con Luca Zaia (Lega) al primo posto col 60% dei consensi, seguito da Enrico Rossi (Pd) che guadagna il 9% rispetto alla precedente rilevazione e si ferma al 57%. Medaglia di bronzo al presidente della Lombardia Roberto Maroni (Lega) che arriva al 54% (+11,2%).

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.