Scontro con Parigi, a rischio il vertice Conte-Macron

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:11

Sta assumendo toni sempre più aspri lo scontro diplomatico fra Parigi e Roma sulla vicenda Aquarius. Dopo lo stop imposto dall'Italia all'attracco della nave e dei suoi 629 migranti a bordo nei porti del Bel Paese, e la conseguente offerta spagnola di accogliere la nave sui moli di Valencia, prima la Francia poi la Spagna hanno criticato l'atteggiamento italiano, con il presidente francese Macron che ha parlato di “comportamento cinico e irresponsabile” e Madrid a parlare di “possibili conseguenze penali a livello internazionale”. Non si è fatta attendere la reazione del governo italiano, il quale ha risposto a tono alle parole degli esecutivi dei due Paesi, arrivando a prospettare addirittura l'annullamento del previsto incontro fra il premier Conte e il capo dell'Eliseo, previsto per venerdì a Parigi.

La replica

Parole altrettanto dure quelle scelte da Palazzo Chigi per replicare alle accuse francese: “Le dichiarazioni intorno alla vicenda Aquarius che arrivano dalla Francia sono sorprendenti e denunciano una grave mancanza di informazioni su ciò che sta accadendo… L’Italia non può accettare lezioni ipocrite da Paesi che in tema di immigrazione hanno sempre preferito voltare la testa dall’altra parte”. Sono poi arrivate alcune precisazioni sulla questione Aquarius: “Preso atto del rifiuto di Malta a collaborare e a permettere lo sbarco delle persone a bordo dell’Aquarius, abbiamo accolto un inedito gesto di solidarietà arrivato dalla Spagna. Lo stesso gesto non è arrivato invece dalla Francia, che anzi ha più volte adottato politiche ben più rigide e ciniche in materia di accoglienza”.

Diplomatici al lavoro

Nessuna decisione ufficiale, ancora, sul bilaterale di venerdì prossimo. Da Roma è stata scelta la via della cautela, in quanto l'eventuale annullamento del confronto con Macron porterebbe conseguenze piuttosto gravi per i rapporti diplomatici fra i due Paesi. I sentori, però, non sono del tutto ottimistici ed entrambe le diplomazie sono al lavoro per tentare di ricucire lo strappo fra i due governi anche se la stessa prospettiva di uno slittamento è un gesto che potrebbe influire sulla stabilità diplomatica di Francia e Italia. Nel frattempo, la nave Aquarius è in viaggio verso Valencia, dove dovrebbe arrivare fra 4 giorni.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.