SALVINI ATTACCA ANCORA GALANTINO: “E’ PIU’ A SINISTRA DI VENDOLA”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:54

Prosegue la polemica a distanza tra Matteo Salvini e Mons. Nunzio Galantino sugli immigrati. Dopo le parole del Segretario Generale della Cei, che ieri aveva accusato il governo di essere “assente” e invitato il leader della Lega a visitare insieme a Grillo un campo rifugiati, oggi il numero uno del Carroccio è tornato ad attaccare il presule in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera.

“A pensar male, viene da credere che voglia difendere il business miliardario che una parte minoritaria della Chiesa coltiva grazie agli immigrati” è stato l’affondo di Salvini. Il quale ha poi detto di conoscere uomini di Chiesa “che non la pensano come questo vescovo comunista”. Concetto ribadito poco dopo su Facebook in un post in cui sostiene che Galantino sia più “a sinistra di Vendola”.

Nessuna critica al Papa che, afferma, si trova a un livello troppo alto “ma se un vescovo vuol far politica deve aspettarsi le risposte che si merita”. A proposito di un’intesa Lega-M5S sul tema dei migranti, Salvini ha affermato “Su altri temi magari sì, sull’immigrazione mi pare che Grillo sia isolato nel suo movimento. Sul no all’abolizione del reato di immigrazione clandestina è stato sconfessato dai suoi parlamentari…”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.