ROMA: IL COMUNE VALUTA MULTE DA 500 EURO CONTRO I CLIENTI DELLE PROSTITUTE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

“Stiamo pensando di multare a Roma i clienti delle prostitute”. La proposta arriva da Rossella Matarazzo, vicecapo di gabinetto del sindaco Marino, ospite di “24 Mattino”. Il vice questore sta curando l’ammodernamento del regolamento di polizia urbana, fermo a 68 anni fa: “Sul tema della prostituzione pensiamo di concentrare le sanzioni sui clienti che sono uno degli anello della filiera. Stiamo pensando a una sanzione di 500 euro per i clienti ma al tempo stesso una sanzione anche per la prostituta, di importo inferiore”. La sanzione arriverà a casa, ha detto la Matarazzo, “così le mogli saranno ben liete di riceverla Cosa ci sarà scritto? Ci sarà l’indicazione della sanzione, magari sarà semplicemente una violazione del codice della strada per chi effettua manovre di avvicinamento. Però è difficile spiegare alla moglie perché ci si trovava alle 2 di notte sulla Salaria”.

Intanto, in provincia, proseguono i controlli della Polizia Locale per contrastare il fenomeno. “Nella giornata di ieri, lunedì 7 settembre, sono stati fermati e identificati due clienti in via della Trigolana ai quali, in ottemperanza all’ordinanza sindacale antiprostituzione, sono state elevate multe di 450 euro già regolarmente pagate dai trasgressori nella giornata odierna, probabilmente per evitare l’arrivo della sanzione a casa. – ha spiegato il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino – Stessa multa per le donne sorprese a esercitare attività di meretricio”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.