Renzi: “Le mie riforme non sono di destra”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:45

“O l’Europa si allarga o perde una grande occasione”, ha affermato Renzi a Tirana, nel chiudere il semestre di presidenza europea. Il premier si è detto “primo sponsor” dell’adesione dell’Albania all’Ue. Il presidente del Consiglio è giunto nella capitale albanese per la visita istituzionale che chiude il semestre di presidenza italiana dell’Ue. Il premier è stato accolto nel palazzo del governo dal primo ministro albanese Edi Rama. Poi ha fatto visita al parlamento e ha incontrato il presidente della Repubblica d’Albania, Bujar Nishani. Infine, un incontro con la comunità italiana presso la residenza dell’ambasciatore. Renzi è accompagnato dal vice ministro agli Esteri, Lapo Pistelli.

Ha risposto poi a chi lo accusa di fare riforme solo di destra con un secco “non è vero”. Il presidente del Consiglio lo ha detto in conferenza stampa affiancato dal primo ministro albanese, Edi Rama. Proprio il premier albanese, interpellato sullo stesso argomento, ha ribadito: “Assolutamente no”. I due capi di governo, infatti, condividono il fatto di essere stati eletti da una maggioranza di centrosinistra cin ispirazione ai new labor di Tony Blair.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.