Pm di Agrigento minacciato di morte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:16

Una busta, contenente minacce di morte e un proiettile da guerra, è stata recapitata al quinto piano di via Mazzini – sede della Procura – al Procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggio, che ha coordinato la prima fase dell'inchiesta sulla nave Diciotti, che vede indagato il ministro dell'interno Matteo Salvini per sequestro di persona aggravato. 

Secondo quanto riferito dall'Adnkronos, nella lettera c'è scritto “zecca, sei nel mirino”. Sulla busta, nella quale è stato trovato anche un grosso proiettile da guerra, ci sarebbe il simbolo di Gladio, un chiaro riferimento all'estrema destra. Non sarebbe la prima volta che Patronaggio riceve lettere di minacce, infatti nei mesi scorsi ne sarebbero arrivate altre. 

Sulla vicenda, la procura di Caltanissetta ha aperto un'inchiesta, in quanto è competente per territorio visto che le minacce sono state rivolte contro un magistrato di Agrigento. “Stiamo aspettando la trasmissione del fascicolo con la relazione – ha dichiarato all'Adnkronos il Procuratore capo di Caltanissetta Amedeo Bertone – Sono stato avvertito telefonicamente e attendo gli atti”. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.