Nuovo codice della strada: Ecco cosa cambia con la riforma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:33

Arrivano le nuove norme per il Codice della strada. Una vera e proprio rivoluzione, sarà rappresentata dalle bici che potranno andare contromano nei centri abitati, dove il limite di velocità è di 30 km orari. La misura è già stata sperimentata in diversi Paesi, come Belgio, Regno Unito, Olanda, e secondo gli studi dei ricercatori non comporta un aumento dei rischi per incidenti stradali. In ogni modo Lega e M5s prevedono che sia il sindaco a dover emanare un’ordinanza e che la possibilità di “circolare anche in senso opposto a quello di marcia rispetto agli altri veicoli” sia segnalata da un pannello.
I ciclisti inoltre avranno la possibilità di circolare nelle corsie ora riservate solo ai taxi e agli autobus e di parcheggiare sui marciapiedi e all’interno delle zone pedonali. Avranno anche la precedenza ai semafori, così come succede in diversi Paesi al mondo, in primis in Olanda con uno spazio ad hoc, ovvero una striscia di arresto avanzata, una doppia linea (una per le bici e una per le auto) davanti ai semafori e agli stop.

Skate, monopattini e hoverboard

Tra gli emedamenti presentati in Commissione Trasporti, l’obbligatorietà dell’utilizzo del casco e di incentivi per l’acquisto di nuove due ruote. Mentre per quanto riguarda i motociclisti la maggioranza si sta confrontando sull’eventualità di inserire l’obbligo di dotarsi di un abbigliamento `tecnico´ di sicurezza. Le moto elettriche potrannoinoltre circolare anche in autostrada. Ma la grande novità è che con il disegno di legge M5s-Lega gli skate, i monopattini e gli hoverboard entrano a far parte per la prima volta del codice della strada.

Niente fumo e aumento dei limiti di velocità in autostrada 

La riforma prevede infine lo stop al fumo e all’utilizzo dei telefonini alla guida, e l’aumento del vilello del limite di velocità a 150 km/h in autostrada.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.