Novità: le multe arriveranno via mail

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:20

Novità in seno alle sanzioni amministrative relative al codice stradale, in una parola: le multe. Dal prossimo febbraio infatti la notifica delle sanzioni arriverà agli automobilisti via e-mail certificata, la cosiddetta Pec. E' finita dunque l'era della “sorpresina” cartacea sul parabrezza!

Il decreto

La novità è contenuta nel decreto del 18 dicembre del 2017, pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 16 gennaio. Il verbale di contestazione, si legge sul decreto, verrà notificato via Pec nel caso il trasgressore “abbia fornito un valido indirizzo di Posta certificata”, e se non comunicato dovrà essere “ricercato, dall'ufficio da cui dipende l'organo accertatore o che ha redatto il verbale di contestazione” e “nei pubblici elenchi”.

Il verbale spedito in modalità digitale dovrà contenere nell’oggetto la dizione chiara di “atto amministrativo relativo ad una sanzione amministrativa prevista dal codice della strada” e dovrà contenere, in allegato, sia la relazione di notifica dettagliata che una copia del verbale sottoscritta con firma digitale. Si considererà notificato nel momento in cui viene generata la ricevuta di avvenuta consegna completa del messaggio Pec.

Posta ordinaria

Ma per tutti quegli automobilisti che una pec non ce l'hanno? Niente paura, la soluzione c'è. “Qualora la notifica mediante Pec non sia possibile”, conclude il decreto, “la procedura di notificazione avviene nei modi e nel rispetto delle forme e dei termini del codice della strada – ovvero attraverso la procedura ordinaria postale – con oneri a carico del destinatario”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.