Mattarella a Trump: “Insieme per la sicurezza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:37

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha inviato al Presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, un messaggio in occasione dell'Independence Day.

“La ricorrenza della Festa del 4 luglio – scrive il Capo di Stato – mi offre la gradita opportunità di inviarle i più sentiti auguri del popolo italiano e miei personali. Stati Uniti e Italia sono legati da un’amicizia storica, alimentata dalla convinta adesione ai valori di libertà, pace, democrazia e giustizia, e da un costante e fecondo scambio anche al livello sociale e culturale. È questo – oltre al contributo fornito agli Usa dall’ampia e operosa comunità di origine italiana – il più solido fondamento dell’alleanza che oggi unisce Washington e Roma”.

“È mio vivo auspicio – prosegue Mattarella – che Stati Uniti e Italia trovino sempre nuove opportunità per accrescere, a tutti i livelli, il capitale di fiducia che consente ai nostri Paesi di promuovere insieme, con un efficace approccio transatlantico, la sicurezza internazionale, lo sviluppo economico e il progresso sociale. In questo spirito – conclude – sono lieto di rinnovare i miei più calorosi auguri di benessere per la sua persona e per l’amico popolo statunitense”.

Il 4 luglio

Il 4 luglio del 1776, 242 anni fa, il Congresso continentale – l’assemblea dei 56 delegati provenienti dalle 13 colonie britanniche in terra d’America – adottò la Dichiarazione di Indipendenza.

Il documento sanciva l’eliminazione di ogni vincolo di dipendenza politica dalla Gran Bretagna delle colonie americane, che potevano commerciare solo con la madrepatria e non potevano disporre in autonomia di quello che producevano. Il motto dei ribelli fu “no taxation without representation”, niente tasse senza avere una rappresentanza politica nel parlamento britannico.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.