Manovra, si valutano emendamenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:54

Un'ora o poco più è durato il vertice di Palazzo Chigi, incentrato sul tema della Manovra e partecipato dal premier Conte e i suoi due vice, Di Maio e Salvini, oltre che dal titolare dell'Economia Giovanni Tria e altri membri dell'esecutivo quali il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti e i sottosegretari all'Economia Laura Castelli e Massimo Garavaglia. Un incontro che, in sostanza, ribadisce la linea del governo: seguire il piano originario cercando in qualche modo di venire incontro alle richieste della Commissione europea. Il che significa, al momento, emendamenti alla Manovra di bilancio, “il tutto nell'ottica di arrivare a un accordo con Bruxelles”.

La nota

Una nota congiunta di premier e vicepremier ha chiarito, come il ministro Salvini aveva anticipato all'Adnkronos nella giornata di ieri, che “non è una questione di decimali” ma che “l'obiettivo del governo è rilanciare la crescita e lo sviluppo”. E ancora: “Per quanto riguarda il dialogo in corso con le istituzioni europee, si è concordato di attendere le relazioni tecniche sulle proposte di riforma che hanno più impatto sociale, al fine di quantificare con precisione le spese effettive. Le somme recuperate saranno riallocate, privilegiando la spesa per investimenti, con particolare riferimento a quelle necessarie per mettere in sicurezza il territorio e a contrastare il dissesto idrogeologico”.

Reddito e obiettivi

Del Reddito di cittadinanza ne parlano i pentastellati, con il ministro per le Politiche agricole Gian Marco Centinaio, specificando che verrà introdotto con un decreto prima delle festività natalizie: “Non cambia l'impostazione del reddito di cittadinanza e non si modifica la platea dei destinatari”. A ogni modo, nel corso del vertice sono stati “confermati gli obiettivi già fissati, in particolare sulle pensioni, sul reddito di cittadinanza e sulla tutela del risparmio” e, inoltre, “valutati gli emendamenti di iniziativa parlamentare al ddl sulla legge di bilancio e concordati quelli che saranno oggetto di approvazione”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.