MAFIA CAPITALE: BOCCIATA LA RICHIESTA DI PATTEGGIAMENTO DI BUZZI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:26

I pm romani hanno bocciato anche la seconda richiesta di patteggiamento avanzata da Salvatore Buzzi, uomo chiave dell’inchiesta su Mafia Capitale. Il “ras delle cooperative” chiedeva l’applicazione di una pena e nove mesi. Già nel giugno scorso i difensori di Buzzi avevano sottoposto ai pubblici ministeri una prima richiesta per un pena di 3 anni e 6 mesi, ma anche in quel caso i magistrati avevano respinto l’istanza. L’esito di questa seconda istanza era annunciato nella sua sostanza.

Il nodo per Buzzi è la contestazione di aver agito con metodo mafioso nell’associazione a delinquere guidata, secondo chi indaga, da Massimo Carminati. In ogni caso i giudici che dovranno valutare la cinquantina di imputati a cominciare dal 5 novembre prossimo, se al termine del processo non dovessero riconoscere colpevole Buzzi anche per l’aggravante di mafia, potrebbero tornare a prendere in esame proprio il patteggiamento proposto.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.