MAFIA CAPITALE: AL VIA IL MAXIPROCESSO IL 5 NOVEMBRE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:18

Il gip di Roma Flavia Costantini, ha accolto la richiesta della Procura e ha così disposto il giudizio immediato per 34 persone coinvolte nella seconda tranche di inchieste su Mafia Capitale. Il processo che si terrà il 5 novembre nell’aula Occorsio del tribunale, sarà unificato al precedente per cui il numero complessivo degli imputati sale a 59.

A giudizio andranno i presunti capi del clan, Massimo Carminati e Salvatore Buzzi, politici locali e imprenditori. Tra gli altri ex consiglieri comunali Mirko Coratti, Giordano Tredicine, Pierpaolo Pedetti e Massimo Caprari, Daniele Ozzimo -già assessore alla Casa del Campidoglio – Luca Gramazio, ex capogruppo di Forza Italia alla Regione e Andrea Tassone, ex presidente X municipio.

“Prima si va a giudizio, meglio è per noi, perché il nostro obiettivo è far cadere la contestazione di associazione per delinquere di stampo mafioso”, commenta Alessandro Diddi, avvocato di Salvatore Buzzi. “Aspettavamo questo momento – ha aggiunto il legale – perché vogliamo fare questo processo il prima possibile, speriamo ci siano le televisioni e che abbiano la costanza di seguire il processo intero, perché tutti possano rendersi conto di quale costruzione mediatica c’è intorno a questo caso”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.