Lieve malore per Gentiloni, il premier sottoposto ad angioplastica al Gemelli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:43

Piccolo malore per Paolo Gentiloni al rientro da Parigi, prima tappa del tour delle cancellerie europee del premier. Il capo del governo si è recato subito al policlinico Agostino Gemelli di Roma, dove è stato sottoposto a un intervento di angioplastica perfettamente riuscito. Gentiloni è vigile e sta bene ma resta ricoverato nell’Unità di terapia intensiva cardiologica, coordinata dal professor Antonio Rebuzzi. Al momento non è prevista la diffusione di bollettini medici riguardanti le sue condizioni.

La convalescenza, in ogni caso, per questo tipo di operazioni è breve, ha assicurato all’Ansa Michele Gulizia, medico e presidente dell’Anmco, l’associazione dei cardiologi ospedalieri. “L’angioplastica è la dilatazione attraverso un palloncino di una arteria che improvvisamente ha un’ostruzione totale o parziale che può essere legata alla formazione di un trombo – spiega l’esperto -. In questo caso sappiamo che l’intervento ha riguardato dei vasi periferici, che possono essere cardiaci o degli arti, superiori o inferiori“.

A provocarla può essere stata una “iperaggregazione, cioè una maggiore tendenza del sangue a coagulare, che può manifestarsi perché il soggetto è stressato, beve poco, o ha dei fattori genetici che predispongono a questo fenomeno. Non dimentichiamo che sta imperversando l’influenza, la malattia infiammatoria per eccellenza, e le malattie infiammatorie possono destabilizzare patologie cardiache o di arterie facendo precipitare la coagulazione e favorendo eventi come questo”. L’intervento, sottolinea Gulizia, è molto semplice. “L’angioplastica si fa da svegli – spiega -, l’anestesia è locale nel punto di puntura, che è o una arteria del braccio o della gamba. Una volta effettuato al paziente viene dato un farmaco antiaggregante che tende a mantenere fluida la circolazione. Generalmente dopo una angioplastica dopo 48 ore si può tornare al lavoro”.

Intanto al premier sono arrivati gli auguri di alleati e avversari politici. “I nostri migliori auguri di pronta guarigione al Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni” hanno scritto in una nota congiunta senatori e deputati del Movimento 5 Stelle. “Auguri di pronta guarigione al premier Paolo Gentiloni da parte del Gruppo FI Camera. Un abbraccio affettuoso e in bocca al lupo” è stato, invece, il tweet di Renato Brunetta. “Rivolgiamo i più sentiti auguri di pronta guarigione al presidente Gentiloni” è stato il messaggio di Deborah Bergamini, responsabile della comunicazione di Forza Italia. “Un abbraccio a @PaoloGentiloni. Auguri di pronta guarigione Presidente!” ha tweettato il sindaco di Firenze Dario Nardella. Auguri di pronta guarigione anche da Giorgia Meloni e Fabio Rampelli (Fdi), Mara Carfagna (Fi) ed Ettore Rosato (Pd).

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.