La tre giorni di Conte nella terra di Padre Pio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:29

A fine maggio, quando per la prima volta salì al Quirinale per le consultazioni con il capo dello Stato Mattarella, di Giuseppe Conte si sapeva ben poco. Iniziarono allora a circolare varie voci – alcune smentite – sui suoi interessi, sul suo retroterra culturale e ideologico, sul suo curriculum professionale. Tra le cose che gli sono state attribuite, anche una devozione a Padre Pio, motivata anche dal fatto che l'attuale presidente del Consiglio è originario di Volturara Appula, paese in provincia di Foggia, non distante da San Giovanni Rotondo, dove il frate cappuccino ha vissuto e ha lasciato frutti spirituali e materiali. A confermarla in un'intervista a DiPiù nel giugno scorso è stato padre Fedele Conte, un 80enne cappuccino zio del primo ministro. La devozione è uscita allo scoperto mercoledì sera, quando il premier era ospite a “Porta a Porta”. Egli ha confidato al conduttore, Bruno Vespa, di avere fede ed essere devoto a Padre Pio, di cui ha sempre un santino in tasca. A quel punto Vespa gli ha detto: “Beh, ma possiamo vederla quest'immagine?“. E Conte: “Andiamo proprio sul personale…”. Così il primo ministro ha cercato all'interno della tasca della giacca: “Eccola”, e ha mostrato il santino in questione.

Non stupisce allora che Conte sarà in queste terre dal 21 al 23 settembre e si recherà a San Giovanni Rotondo in occasione delle celebrazioni dedicate a Padre Pio da Pietrelcina. Nella serata di oggi, dopo aver incontrato le autorità locali alle 19.45, Conte sarà intervistato in piazza dei Martiri. Domani pomeriggio il primo ministro visiterà invece alle ore 17 il Presidio di Riabilitazione Extraospedaliero “Gli Angeli di Padre Pio” Onlus e alle ore 18 l'Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza” prima di recarsi, poco prima di mezzanotte alla Veglia di preghiera presso il Convento dei Cappuccini. Domenica alle ore 10 Conte parteciperà alla Cerimonia di presentazione del francobollo commemorativo di San Pio da Pietrelcina presso l'Auditorium “Maria Pyle”. Poi il presidente del Consiglio si recherà nel suo paese natale, Volturara Appula, dove alle 17 domenica pomeriggio gli sarà conferita la cittadinanza onoraria da parte del Comune.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.