Kurz: “L'Italia non ha motivo di agitarsi sui passaporti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:50

Per l'Italia non c'è motivo di agitarsi, abbiamo sempre chiarito che agiremo in accordo con Roma“. E' quanto ha dichiarato il cancelliere asutriaco Sebastian Kurz parlando con i media austriaci durante il viaggio verso la Capitale dove è in programma un incontro con il premier Giuseppe Conte. Il leader dei Popolari austriaci, inoltre, ha sottolineato che il doppio passaporto fa parte del programma di governo in quanto gli altoatesini hanno “un forte desiderio” di avere la doppia cittadinanza ma, al momento “non esiste ancora una legge e appena disponibile saranno avviati colloqui con Roma“. 

Nei giorni scorsi il tema del doppio passaporto era tornato alla ribalta della cronaca durante una visita del primo ministro austriaco a Bolzano. Per le vie della città si è tenuta una manifestazione di Fratelli d'Italia che hanno sfilato dietro ad uno striscione che recitava “Her Kurz: giù le mani dall'Alto Adige“. 

Tutavia Kurz, ha spiegato di essersi recato a Bolzano su invito del Sudtiroler Volkspartei, partito fratello del Partito Popolare austriaco, e ha ribadito che “il doppio passaporto oggi non è un tema, comunque ho sempre detto che agiremo in stretta collaborazione con Roma, concordando il da farsi”. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.