Formato famiglia, l'Europa che piace a Salvini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:10

Siamo orgogliosi di ospitare le famiglie del mondo a Verona, questa è l’Europa che ci piace“. Lo ha dichiarato oggi il vicepremier Matteo Salvini incontrando le associazioni promotrici del Family Day (ProVita Onlus, Comitato Difendiamo i nostri figli e Generazione Famiglia) e il presidente del Congresso Mondiale delle Famiglie, Brian Brown, che stanno organizzando il XIII World Congress of Families che quest'anno si terrà dal 29 al 31 marzo 2019. Presente anche il senatore Simone Pillon. Le associazioni sono state poi ricevute anche dal Ministro per la Famiglia e le Disabilità, Lorenzo Fontana, che ha affermato di essere “fiero – anche lui – di ospitare in Italia, e a Verona in particolare, le famiglie di tutto il mondo. La famiglia sarà per noi l’asse dell’Europa del futuro“. Oggi lo stesso ministro Fontana si è detto “particolarmente contento delle dichiarazioni del ministro Salvini sulle coperture e le misure pro-famiglia e disabilità” all'interno della Manovra. Il ministro ha quindi aggiunto: “Continuo a portare avanti un intenso lavoro a favore della famiglia e delle persone con disabilità e attendo di vedere il risultato, contando sull'appoggio e sulla sensibilità di tutto il Governo“.

Il presidente del Wcf Brown ha chiesto a Salvini “di riflettere tutti assieme sul sostegno da dare alle famiglie e l'Italia, per la sua storia, è il luogo più adatto per farlo”. Il presidente del Cdnf Massimo Gandolfini, con il presidente di Generazione Famiglia, Jacopo Coghe, e quello di ProVita Onlus, Toni Brandi, hanno visto nella giornata di oggi “un segno che il vento in Europa sta cambiando”. “Sta crescendo – per i tre presidenti – l’attenzione su un maggiore sostegno ai nuclei familiari, alla natalità e alla giustizia sociale”. Le associazioni del Family Day sono certe “che da Verona partirà la controrivoluzione del buonsenso e della ragione”. Intervistato da In Terris, Brandi ha sottolineato che “è stato bello constatare nei circa quaranta minuti di incontro, che i valori delle nostre associazioni che si battono per la difesa della famiglia naturale e della vita sono condivisi sia dal vicepremier Salvini sia dal ministro Fontana”. Il presidente di ProVita è convinto che l'appuntamento di Verona sarà “un crocevia fondamentale” per ripristinare la famiglia come pilastro della società. Del resto – ha aggiunto – “la crescita di movimenti vicini al popolo e ai valori tradizionali in tutta Europa dimostra che la gente è stufa della 'dittatura dei poteri forti' e vuole che la politica offra risposte alle esigenze autentiche”, che rispondono ad esempio a “una tassazione più bassa” o ai “sostegni per poter formare una famiglia e fare figli, che sono l'unico e vero patrimonio di una nazione“. I preparativi per il XIII World Congress of Families sono iniziati ieri a Verona, dove gli organizzatori hanno incontrato il sindaco della città scaligera, Federico Sboarina, e il governatore della Regione Veneto, Luca Zaia.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.