Flop della politica, affluenza ai minimi. In Calabria vince Oliverio, in Emilia Romagna Bonaccini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:30

In Calabria è Mario Oliverio il  nuovo presidente della Regione con una percentuale del 58,5%. E’ l’indicazione che viene dalla proiezione definitiva realizzata da Demoskopica sulle elezioni regionali in Calabria.  Il risultato attribuito al candidato del centrosinistra si colloca in una forbice che va dal 57,2% al 59,8%.  Wanda Ferro,candidata del centrodestra, otterrebbe il 24,9% (23,8 %-26%); Nico D’Ascola (Ncd-Udc)il 9,4% (8,7%-10,1%); Cantelmi (M5S) il 6% (5,4%-6,6%) e Gattuso
(L’Altra Calabria) il 1,2% (0,9%- 1,5%).

In Emilia Romagna invece è Stefano Bonaccini del Partito democracratico il nuovo presidente della Regione Emilia-Romagna.  Ad oltre metà dello spoglio è avanti con il 48%, con-tro il 31% del suo principale sfidante Alan Fabbri che lo ha chiamato per complimentarsi e riconoscergli la vittoria.

Crolla però l’affluenza alle urne, soprattutto in Emilia. In Calabria, nella prima serata, si è attestata al 41%, rispetto al 51% del 2010. In Emilia è andato a votare il 36,5% degli aventi diritto. Nel 2010 la percentuale era stata del 68,1%. Si conferma, dunque, la disaffezione degli italiani nei confronti della politica, anche a livello regionale. Un trend che già era emerso prepotentemente all’esito delle ultime Europee.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.