“Accordo Lega-M5s sul presidente della Consob”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:21

Non oggi, ma nei prossimi giorni sarà ufficializzato il nome del nuovo presidente della Consob, che sostituirà Mario Nava dimessosi a settembre. Lo ha annunciato oggi il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, che parlando con i giornalisti a margine del question time in Senato ha detto che l'annuncio non sarà dato nel corso del Consiglio dei ministri odierno: “No, non mi sembra sia all'ordine del giorno”. Ma ha comunque dato garanzie sul nome: “L'accordo tra Lega e M5s c'è, non abbiamo altri accordi da raggiungere”. Gli è stato chiesto se l'accordo è sul candidato M5s Marcello Minenna, e lui: “Assolutamente sì”. Poco prima, sempre in Parlamento, il ministro dell'Economia Giovanni Tria, pur auspicando che la nomina possa “avvenire il prima possibile”, sottolineava che “c'è un dibattito, le regole dicono che la nomina avviene su proposta del presidente del Consiglio e poi spetta al capo dello Stato la nomina”.

Chi è Minenna

L'economista barese è in Consob già dal 2007 come dirigente responsabile dell'ufficio Analisi Quantitative e Innovazione Finanziaria. Nel febbraio 2016 sale in Campidoglio come membro della propria segreteria tecnica del commissario Francesco Tronca, poi torna a luglio come assessore con deleghe al Bilancio della prima Giunta Raggi ma si dimette il primo settembre successivo. Nel 2013 ha scritto La moneta incompiuta e tre anni più tardi, nel 2016, ha pubblicato un'edizione riveduta e ampliata a cui ha aggiunto il sottotitolo Il futuro dell'Euro e le soluzioni per l'Eurozona. La sua nomina a presidente della Consob è ormai scontata? Secondo alcuni no. Sull'AdnKronos si legge che “sul nome di Minenna aleggerebbero le perplessità del Quirinale, che intende far valere le proprie prerogative. Perplessità legate in particolare a un ricorso al Tar presentato da 12 dirigenti Consob che protestano contro una recente promozione di Minenna”. Sulla questione è intervenuta anche il senatore M5s Elio Lannutti: “Io ricordo che alla Consob è stato nominato, col sistema delle porte girevoli, un signore che si chiama Giuseppe Vegas, che ha votato la fiducia al governo Berlusconi, e nessuno ha obiettato… Cosa si può obiettare a un galantuomo come Minenna? Se l'impedimento è questo non ci stiamo”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.