Giallo a Terni, morti due ragazzi: le ipotesi sul decesso

Fermato un ternano di 41 anni, per lui ipotizzato il reato di morte come conseguenza di altro delitto. Sarebbe stato lui a cedere la droga ai due giovani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:59
terni

Giallo a Terni dove la morte due ragazzi di 15 e 16 anni ha sconvolto la città. Ci sarebbe il consumo di droga dietro al loro decesso. Trovati senza vita all’interno delle loro abitazioni, situate in due quartieri di Terni, in base ai primi accertamenti, infatti, sembrerebbe che i due abbiano trascorso la serata insieme.

L’ipotesi della droga

I carabinieri hanno sottoposto a fermo un ternano di 41 anni con l’accusa di aver ceduto un mix di sostanze che ha provocato la morte dei due ragazzi, rispettivamente di 15 e 16 anni. Il reato ipotizzato nei suoi confronti è morte come come conseguenza di altro delitto. Il procuratore di Terni, Roberto Lguori, ha parlato di “dichiarazioni dirimenti e convergenti” alla base del quadro accusatorio. A casa dell’uomo è stato sequestrato materiale ritenuto di interesse investigativo. Non è ancora stata accertata la sostanza che avrebbe causato la morte dei due ragazzi, ma tra le ipotesi c’è un mix di sostanze compreso il metadone.

La tragedia a Terni

A fare il tragico ritrovamento, per entrambi i giovani, sono stati i familiari, preoccupati del fatto che i due ragazzi non si svegliassero. Sul corpo dei due giovani non è stato trovato nessun segno di violenza. I carabinieri, dopo aver appreso che i due fossero molto amici, hanno ipotizzato che le due morti fossero collegate. “Sulla scorta delle prime risultanze raccolte sul posto il decesso dei due minori – spiega l’Arma – potrebbe essere collegato all’assunzione di sostanze droganti“. Saranno dunque gli accertamenti autoptici e tossicologici che dovrebbero essere disposti dal sostituto procuratore Raffaele Pesiri a fare chiarezza sulle cause dei due decessi. “Sono sgomento e profondamente addolorato per la tragedia che ha colpito due giovanissimi ragazzi e l’intera città di Terni – ha dichiarato il sindaco, Leonardo Latini -. In questo momento intendo esprimere la vicinanza mia e dell’istituzione che rappresento, oltre che dell’intera comunità ternana, alle famiglie che hanno subito questa enorme perdita”.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com