Al Parco con Geronimo Stilton

Come far conoscere a bambini e ragazzi l'enorme valore culturale dei siti archeologici

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:36
geronimo stilton

Geronimo Stilton diventa il testimonial d’eccezione per promuovere il Parco Archeologico dei Campi Flegrei.
Il topo giornalista da anni ha riscosso grande successo tra i bambini. Per questo è sarà il protagonista principale del progetto educativo del Parco archeologico. IA proporre il progetto è stato l’archeologo, Paolo Giulierini già qualche anno fa. La finalità è stata quella di far conoscere a bambini e ragazzi l’enorme valore culturale dei siti di competenza del Parco.

©LesiglediVersailles

Come si visita il parco archeologico con Geronimo Stilton

L’iniziativa si concretizzerà con la realizzazione di 5 video educativi. Questi, con protagonista Geronimo Stilton, verranno caricati sui canali social del Parco a cadenza settimanale.
I filmati saranno ambientati nei 5 luoghi simbolo dell’archeologia dei Campi Flegrei: il Parco archeologico di Cuma, il Museo archeologico dei Campi Flegrei nel Castello di Baia, il Parco archeologico delle Terme di Baia, l’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli e il Parco sommerso di Baia. Già pubblicato sui canali social e sul sito web del Parco Campi Flegrei il filmato dedicato al Parco archeologico di Cuma.

Geronimo Stilton

Un Parco per le famiglie

“Il Parco è un luogo adatto per le famiglie – ha commentato il direttore, Fabio Pagano – e vogliamo esserlo ancora di più. Popoleremo i nostri luoghi di piccoli visitatori. Forniamo una divertente ed educativa esperienza di visita. Per parlare e attrarre la loro attenzione abbiamo scelto un testimonial speciale in grado di stimolare e accendere la loro fantasia”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.