YEMEN, SCATTA LO STATO D’EMERGENZA PER L’EPIDEMIA DI FEBBRE DENGUE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:05

Nello Yemen sconvolto dalla guerra tra ribelli sciiti e forze favorevoli al presidente Hadi, si è abbattuta un’epidemia di febbre dengue che si sta diffondendo a macchia d’olio nella provincia di Shabwa e dintorni, causando la morte di centinaia di persone.

Le autorità hanno dichiarato lo stato di emergenza e come ha rivelato il direttore generale dell’Ufficio Salute e Cittadinanza, Naser al Murzuqi, il virus è trasmesso dalle zanzare e i casi di contagio registrati sono circa 1200.

Come spiega il sito di notizie ‘Al Masdar’, la situazione è altrettanto grave in altre regioni del Paese, laddove nella sola città di Taiz, nel centro dello Yemen, si sono avuti 117 morti e 21mila contagi da quando è iniziato l’assedio dei ribelli houthi. Stando al presidente della Coalizione per il soccorso umanitario a Taiz, Abdelkarim Shamsan, questa località versa in condizioni umanitarie “pressoché disastrose” e la situazione continua a peggiorare con l’aggravarsi della crisi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.