Yemen, morto l’ostaggio americano mentre tentano di liberarlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:14

Luke Somers, l’ostaggio americano in Yemen, rapito nel 2013 è rimasto ucciso nel corso di un raid per tentare di liberarlo. E’ quanto riportato dal New York Times citando fonti ufficiali americane. Nonostante l’emittente televisiva Al Arabya e il Ministero della difesa americano abbiano dichiarato che Somers sia stato liberato, la sorella Lucy Somers, ha detto che il fratello è morto nel tentativo di essere liberato. Anche se dal Pentagono non è ancora arrivata nessuna conferma la donna ha chiesto alla stampa che la sua famiglia si lasciata in pace per piangere il fratello.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.