Von der Leyen: “Obbligatorio salvare i migranti in mare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:54

E'un obbligo soccorrere tutte le persone in pericolo in alto mare. Aiutare i migranti che si trovano sulle imbarcazioni di fortuna è veramente un principio di base”. Lo ha detto la candidata alla presidenza della Commissione europea, Ursula von der Leyen durante l'audizione al Parlamento con il gruppo dei Verdi, che le hanno già assicutato il loro voto alla presidenza. Classe1958, von der Leyen è membro della CDU (Unione Cristiano Democratica) e Ministro della difesa dal dicembre 2013. Se sarà confermata dal Parlamento europeo, sarà la quattordicesima persona e la prima donna ad assumere l'incarico di presidente della Commissione europea, massima carica dell'Unione Europea.

Le proposte

“E' estremamente importante ridare vita alla missione Sophia, – la forza navale mediterranea dell'UE con il compito di neutralizzare le rotte della tratta dei migranti nel Mediterraneo – bisogna trovare una soluzione a questo problema”, ha aggiunto la von der Leyen, chiedendo poi di riformare il sistema Dublino, la Convenzione sulla determinazione dello stato competente per l'esame di una domanda di asilo presentata in uno degli stati membri delle Comunità Europee. “Dobbiamo lavorare collettivamente su definizione di asilo e di immigrazione illegale. E' importante rilanciare la discussione. Dobbiamo migliorare il regolamento di Dublino. Non si può considerare questione immigrazione in modo isolato, il dramma non potrà essere superato se non ci sarà una forte posizione Ue. L'Unione europea deve collaborare con i Paesi d'origine, per combattere l'immigrazione illegale, abbiamo delle leve sui cui dobbiamo agire nei Paesi d'origine”, ha concluso. Ieri, l’Unhcr Italia, l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, ha dichiarato che “tra gennaio e giugno del 2019, lungo la rotta del Mediterraneo centrale ha perso la vita una persona ogni 6 arrivate in salvo in Italia, rispetto ad una ogni 18 nello stesso periodo dello scorso anno”.  

In Terris, a nome del suo Direttore, don Aldo Buonaiuto, ha avviato una petizione su change.org per Istituire la Giornata del Migrante Ignoto dedicata ai morti invisibili. 

FIRMA LA PETIZIONE SU CHANGE.ORG

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.