Ucraina, aumentano i mezzi russi nell’est del Paese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:28

Le forze armate russe dentro i confini ucraini stanno aumentano: l’esercito regolare si deve preparare a combatterle. E’ il ministro della Difesa di Kiev, Stepan Poltorak, a lanciare l’allarme, come riporta la testata online Ukrainska Pravda.

Sarebbero ben 43 i camion militari, completi di pezzi di artiglieria e sistemi lanciarazzi, in entrata nelle regioni orientali dell’Ucraina: secondo l’Osce, i mezzi non avevano segni distintivi, per Kiev, invece, si tratta di forze russe. Ma confermare lo sconfinamento è anche il comandante delle Forze Nato in Europa, Philip Breedlove: “Nel corso degli ultimi due giorni – ha detto Breedlove – abbiamo osservato colonne di equipaggiamenti russi, carri armati, sistemi di difesa aerea, l’artiglieria e le truppe da combattimento che entrano in Ucraina”.

In una telefonata fra Kieve Berlino, ieri sera, il presidente ucraino Petro Poroshenko ha accusato Mosca e i separatisti filorussi di non rispettare le intese di pace siglate a Minsk il 5 settembre: il recente afflusso di uomini e armi pesanti sarebbe per Poroshenko un chiaro segno della volontà di Putin di invadere l’Ucraina. “I rappresentanti delle cosiddette repubbliche popolari di Luhansk e Donetsk – avrebbe detto il presidente ad Angela Merkel – hanno praticamente respinto l’applicazione degli accordi di Minsk e e non vi sono progressi nell’applicazione da parte di Mosca”.

Nel frattempo, si intensificano i bombardamenti su Donetsk: il Comune della città roccaforte dei ribelli fa sapere che stamattina, dopo una notte relativamente calma, “in tutti i distretti della città” si sono sentiti chiari colpi di artiglieria ed esplosioni. Il cessate è stato dunque largamente disatteso: secondo fonti dell’esercito ucraino, un soldato è rimasto ferito.

Una possibile escalation del conflitto potrebbe essere dunque vicina: nella telefonata fra Berlino e Kiev, secondo quanto riportano i media ucraini, Angela Merkel ha sottolineato che la questione sarà uno degli argomenti centrali del summit del G20 che si tiene questo fine settimana in Australia e vedrà fra i suoi partecipanti anche Barack Obama e Vladimir Putin.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.