Tunisia: un commando fa fuoco su un bus, 4 morti e 11 feriti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00

Il terrorismo scuote ancora la Tunisia. Un attacco ad un bus ha provocato 4 morti e 11 feriti. Questo è il pesante bilancio della strage messa in atto da un commando a Jbal Dkhila, nei pressi di Nebeur nella regione del Kef. Il pullman stava procedendo in direzione della città di Jendouba quando è stato assalito da una pioggia di proiettili provenienti dalle montagne e sparati da una distanza di 4km.

Il portavoce del ministero della Difesa, Belhassen Oueslati, ha fatto sapere che due terroristi hanno tentato di avvicinarsi al bus per infierire sui militari rimasti a terra feriti ma un soldato che si trovava a bordo del mezzo li ha messi in fuga sparando dei colpi.

E’ forte e unanime lo sdegno del mondo politico per questo attentato. “Un atto vile ed odioso che non farà che rinserrare i ranghi dei tunisini e rafforzare la loro determinazione nella riuscita delle elezioni presidenziali del 23 novembre prossimo” è quanto ha riferito il presidente dell’Assemblea Mustapha Ben Jaafar.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.