Trump: “Erdogan spazzerà via quanto resta dell'Isis”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:33

Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, mi ha assicurato che sradicherà quello che resta dell'Isis in Siria”. Lo ha detto il presidente americano, Donald Trump, in un tweet, dopo il colloquio telefonico tra i due leader.

Ordine firmato

“E' un uomo che può farlo e poi, la Turchia è proprio lì accanto. Le nostre truppe stanno tornando a casa”, ha aggiunto l'inquilino della Casa Bianca”. Domenica il Pentagono ha confermato che “l'ordine esecutivo” di ritiro delle forze americane dalla Siria “è stato firmato“.

La conversazione

Durante il colloquio i due leader hanno concordato sulla necessità di evitare un vuoto di potere in Siria dopo il ritiro americano. Entrambi si sono impegnati a “garantire il coordinamento militare, diplomatico e in altre aree per evitare un vuoto di potere possibile dopo il ritiro e la fase di transizione in Siria”, ha fatto sapere Ankara. Trump ha sottolineato che il “ritiro sarà lento e coordinato“. Nel corso della conversazione “Abbiamo parlato di Isis, del nostro reciproco coinvolgimento in Siria e del lento e altamente coordinato ritiro delle truppe statunitensi dalla zona. Dopo molti anni stanno tornando a casa”. 

Ritiro

Trump ha annunciato a sorpresa mercoledì scorso il ritiro dei 2.000 soldati americani dalla Siria. La mossa ha colto di sorpresa il suo stesso governo, tanto che si sono dimessi il segretario alla difesa Jim Mattis, e l'inviato speciale per la coalizione contro l'Isis, Brett McGurk. Ma la Turchia ha elogiato l'iniziativa. Erdogan -secondo il comunicato turco – ha informato Trump che il suo Paese è “pronto a sostenerlo” durante il ritiro. In precedenza, Trump aveva reso noto che la conversazione telefonica era stata “produttiva”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.