Trionfo Bolsonaro, “Cambiamo il destino del Paese”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:44

Jair Bolsonaro è il nuovo presidente del Brasile, il primo di estrema destra. Il candidato del partito Social liberale (Psl) ha vinto il ballottaggio con il 55,42% dei voti  contro il progressista Fernando Haddad, esponente del Partito dei Lavoratori (Pt), che ha raccolto il 44,58%. Tra i due circa 11 milioni di voti di differenza.

Dopo la vittoria

Cambieremo insieme il destino del Brasile. Vi offriremo un governo degno, che lavorerà per tutti i brasiliani, lavoreremo per trasformare il Brasile in un Paese democratico“, ha detto nel suo primo commento Bolsonaro, che prima del ballottaggio era dato in vantaggio in tutti i sondaggi. “Difenderò la “costituzione, la democrazia e la libertà. Questa non è la promessa di un partito, né la parola di un uomo: è un giuramento davanti a Dio“, ha aggiunto Bolsonaro, mentre a sua volta Haddad, l'erede politico di Lula, ha assicurato che difenderà “la libertà degli oppositori“. Nelle ultime due settimane Haddad era cresciuto, ma le rilevazioni sulle intenzioni di voto sabato gli attribuivano un consenso oscillante tra il 46% e il 43%.

Neo presidente

Bolsonaro, 63enne ex ufficiale dei paracadutisti, guiderà la quarta democrazia più grande del mondo verso una piena liberalizzazione in economia in un Paese che conta almeno 14 milioni di poveri. Un voto che segna una svolta epocale nel più grande paese dell'America latina. Bolsonaro lo scorso 6 settembre è stato gravemente ferito da un sostenitore del Pt che lo ha accoltellato in pieno comizio elettorale.Durante la campagna elettorale tra i due turni il braccio di ferro si è soprattutto concentrato sulla rete. Già al primo turno, lo scorso 7 ottobre, la partita elettorale si era giocata molto sul web, strumento di comunicazione e informazione più usato in Brasile. Sulla rete oggi Bolsonaro è seguito da 15,4 milioni di follower tra Instagram, Facebook e Twitter. Il nuovo presidente è anche finito al centro di un'inchiesta per fake news: alcune aziende avrebbero finanziato l'invio massiccio e illegale di messaggi elettorali attraverso social network e whatsapp, con l'utilizzo di numeri presi illegittimamente dagli archivi aziendali. 

Gli auguri

Al neo presidente brasiliano sono giunti gli auguri di Donald Trump. “Il presidente ha chiamato Bolsonaro, per felicitarsi con lui e con il popolo brasiliano per le elezioni”, ha detto la portavoce del leader Usa, Sarah Sanders. “I due hanno espresso il loro forte impegno per lavorare insieme per migliorare la vita degli abitanti degli Usa e del Brasile e, in quanto leader regionali, delle Americhe“. Congratulazioni anche dal Venezuela. “Il governo bolivariano coglie l'occasione per sollecitare il neo eletto presidente del Brasile per riprendere, come i paesi vicini, il percorso delle relazioni diplomatiche di rispetto, l'armonia, il progresso e l'integrazione regionale, per il benessere della nostra gente”, ha scritto Nicolas Maduro in una dichiarazione rilasciata dal cancelliere venezuelano, Jorge Arreaza, sul suo account Twitter. Il presidente venezuelano si è congratulato con “il popolo” del Brasile “in occasione delle celebrazioni civiche” del secondo turno delle elezioni.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.