Storico ingresso dei sovranisti in Parlamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:10

Il vento sovranista soffia anche in Spagna. Le elezioni regionali in Andalusia, che si sono tenute lo scorso fine settimana, hanno decretato l'ingresso nell'assemblea regionale di 12 deputati di Vox, un partito dalla spiccata attitudine patriottica, che cavalca molti dei temi del sovranismo: difesa dei confini nazionali e delle tradizioni, attenzione al mondo del lavoro, critica all'establishment e alle istituzioni sovranazionali.

Sale Vox, scendono i socialisti

Il trionfo di Vox fa da contraltare al tonfo del Partito Socialista, che si conferma sì prima forza politica con 33 deputati, ma si allontana dalla maggioranza assoluta di 55 seggi. A seguire il Partito Popolare, che elegge 26 deputati, quindi Ciudadanos con 21, il partito locale Adelante Andalucia con 17 e appunto Vox con 12. Raggiante il presidente del partito sovranista, Santiago Abascal, che aveva fissato all'ottenimento di 12 deputati l'obiettivo da molti considerato irrealistico: “Qualcuno rideva di noi, ma non abbiamo mai gettato la spugna”, ha detto Abascal da un albergo di Siviglia dove i vertici del partito hanno festeggiato il risultato. “Vox conquista le chiavi dell'Andalusia per espellere il socialismo corrotto e spaventare il comunismo chavista“, twitta il leader di Vox. “EspañaViva dimostra che il cambiamento è possibile. La Riconquista inizia nelle terre andaluse e sarà esteso nel resto della Spagna”, aggiunge poi. Vox “è solo uno strumento al servizio della Spagna”, ha aggiunto Abascal, convinto che l'Andalusia indichi “la strada a tutti gli spagnoli, perché gli andalusi hanno fatto la storia come tante altre volte è accaduto nel corso del tempo, e lo hanno fatto perché sono molto preoccupati, tra l'altro, per il colpo di Stato che è passato dal palazzo della Generalidad a quello della Moncloa”, sede del governo a Madrid. Il riferimento di Abascal è ai disordini che ci furono nell'autunno 2017 per l'indipendenza della Catalogna.

L'ascesa sovranista

Vox nasce appena quattro anni fa, ma è negli ultimi mesi che ha conosciuto un'importante ascesa, passando da 3mila a 11mila iscritti. Mai il partito sovranista era riuscito a far eleggere propri deputati: l'Andalusia rappresenta una prima volta. Dalla fine del regime di Francisco Franco, nel 1975, un partito nazionalista non era mai riuscito a far entrare deputati nei vari Parlamenti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.