SIRIA, LOTTA AL TERRORISMO: AL VIA LA CAMPAGNA DRONI DEGLI USA CONTRO I LEADER DELL’ISIS

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:50

Gli Stati Uniti sono sempre più coinvolti nella lotta al terrorismo in Siria, lo conferma il Washington Post spiegando che forze speciali americane e della Cia condurranno una “campagna di droni segreta” per dare la caccia ai leader dell’Isis. L’operazione mira a “target di alto livello” e testimonia il reale timore sui pericoli provenienti dallo Stato Islamico, ma anche la frustrazione per le missioni che fino ad oggi non hanno indebolito la forza jihadista.

L’Isis si presenta come il nuovo avversario degli Usa, una sfida diversa da quella di al Qaeda. Si muove infatti su un territorio più ampio e continua a reclutare militanti senza problemi. Per l’amministrazione Obama la campagna droni mostra le difficoltà a invertire la trasformazione della Cia da agenzia di intelligence a forza paramilitare.

Il presidente americano Barack Obama ha manifestato l’intenzione di riportare l’agenzia alla sua tradizionale attività di spionaggio lasciando gradualmente il controllo degli attacchi droni al Dipartimento della Difesa. Intanto negli ultimi raid Usa in Siria è stato colpito il militante inglese Junaid Hussain, considerato una delle menti informatiche dell’Isis che ha favorito la propagandi di attentati negli Stati Uniti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.