Siria, la milizia curda: “Raqqa libera dall'Isis oggi o domani”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:14

(Yekîneyên Parastina Gel).

“Pesante colpo all'Isis”

Il portavoce dell'Unità di Protezione Popolare – l'esercito nazionale del Kurdistan siriano – Nouri Mahmoud, ha dichiarato oggi che “La battaglia continua nella città di Raqqa e Daesh (acronimo arabo per Stato islamico) sta per finireOggi o domani la città può essere liberata”.

Secondo il portavoce, almeno 100 combattenti dell'Isis si sono arresi nelle ultime 24 ore. “Dobbiamo ancora aspettarci combattimenti difficili nei prossimi giorni”, ha sottolineato il colonnello Ryan Dillon in una dichiarazione via email. “Ma la perdita di Raqqa, una volta la capitale del califfato, sarebbe un pesante colpo per l'Isis”; ha concluso.

La grande battaglia

La grande battaglia per strappare Raqqa all'isis è iniziata il 6 giugno scorso, ma la Francia aveva aumentato l'impegno militare nella zona – con una serie di bombardamenti volti ad eliminare i centri di addestramento presenti nella zona – già nel 2015, all'indomani degli attentati di Parigi del 13 novembre.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.