Rinasce la speranza per il rinoceronte bianco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00

Nell’ultimo decennio il è aumentatbracconaggio al rinoceronte o del 9000%: il commercio internazionale del corno di rinoceronte mette a repentaglio il futuro delle specie – denuncia il Wwf -. Un chilo di corno di rinoceronte viene venduto al prezzo di circa 100.000 dollari. Calcolando che un corno può pesare da 1 a 3 kg, se ne deduce che il valore di un animale va dai 100 mila  ai 300 mila dollari”.  Esistono cinque specie di questo animale: rinoceronte bianco e nero in Africa, e rinoceronte indiano, di Giava e di Sumatra in Asia. Due rari rinoceronti bianchi del sud sono rimasti incinti contemporaneamente in uno zoo in Belgio, ripagando gli sforzi per salvare le specie in via di estinzione. Sia Elie sia Madiba hanno concepito dopo accoppiamenti naturali con il rinoceronte maschio dello zoo, Jobi. La portavoce dello zoo di Pairi Daiza, Claire Gilissen, ha dichiarato a LaPresse che la notizia è “fantastica per tutto il team che operando per la protezione di questa specie”.

Corsa contro il tempo

Ci sono circa 18.000 rinoceronti bianchi del sud allo stato brado, ma la specie viene sterminata dai bracconieri ad un ritmo di uno ogni otto ore. Un'altra specie di rinoceronte, il bianco del nord, è in una situazione ancora più critica, con solo due rimasti in vita al mondo. Inoltre, essendo due femmine, è ormai certa la loro estinzione, a meno che i loro geni non possano essere preservati o recuperati e non inizi un programma di allevamento artificiale. Intanto la nascita di un rinoceronte bianco meridionale concepito in uno zoo della California, a San Diego, segna “un passo storico” nella conservazione della specie, dicono all'Agi i responsabili dello zoo dove è avvenuto il successo. Mamma Victoria e il suo cucciolo  stanno bene. Victoria, rimasta tranquilla durante il travaglio, “è molto attenta al suo piccolo che è già in piedi, cammina e si allatta di frequente”. E la nascita, hanno dichiarato all’Agii responsabili dello zoo, è “tanto più significativa perché segna un passo importante negli sforzi per salvare il rinoceronte bianco settentrionale”. Infatti “i 'cugini' dei rinoceronti bianchi meridionali stanno per estinguersi”.

Piano decennale

Sulla Terra rimangono solo due rinoceronti bianchi settentrionali ed entrambi sono femminel'ultimo maschio è morto l'anno scorso. La popolazione selvaggia di rinoceronti bianchi meridionali è invece stimata in circa 18 mila unità, ma i bracconieri in Sudafrica stanno facendo rapidamente calare questi numeri (si calcola che ne abbattono uno ogni otto ore). Victoria è stata ingravidata da un rinoceronte bianco meridionale, Maoto, nel marzo dello scorso anno e ha portato avanti la sua gravidanza per 493 giorni. L'inseminazione artificiale andata a segno a San Diego è stata un successo che gli scienziati sperano un giorno di poter replicare inseminando una femmina di rinoceronte bianco meridionale con un “cugino” settentrionale attraverso l'inseminazione di spermatozoi congelati, insomma una madre “surrogata” di un rinoceronte bianco settentrionale. I tempi, osserva l’Agi, sono lunghi, si calcola dieci-venti anni, ma la sfida è partita.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.