Quattro fermi, ancora in fuga il killer

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:46

Quattro fermi in Francia, per sospetta connessione con Cherif Chekatt (il nome completo è stato rivelato nelle ultime ore), il 29enne ricercato perché indicato come il responsabile dell'attacco ai mercatini di Natale di Strasburgo. A rivelare il fermo è stato il procuratore di Parigi, Remy Heltz, durante una conferenza stampa nella quale ha anche precisato che, al momento, 350 agenti delle Forze dell'ordine sono impiegati nella ricerca al killer che, secondo quanto riportato, sarebbe ferito ma tuttora in fuga, tanto che potrebbe aver già lasciato la Francia. Nel frattempo, il procuratore ha fornito ulteriori dettagli su quanto accaduto ieri sera nella città dell'Alsazia, ferita al cuore in modo improvviso e atroce, con tre persone rimaste uccise e altre 14 ferite: il killer ha agito da solo, esplodendo alcuni colpi d'arma da fuoco fra la folla per poi dileguarsi a bordo di un taxi.

La dinamica

Chekatt, secondo quanto riferito da alcune testimonianze riportate da Heltz, è stato visto per la prima volta in Rue des Orfevres, nell'area del mercatino, a quanto pare in possesso di un coltello. Poi, dopo aver attraversato la strada, avrebbe gridato “Allah Akbar” prima di iniziare a sparare, una versione concordata da diversi testimoni e raccolta dagli inquirenti che, in mattinata, avevano invitato alla prudenza sulla pista terroristica, non data ancora per certa. Secondo quanto riferito dal procuratore, “durante tutto il suo percorso ha aperto il fuoco e utilizzato un coltello con cui ha ferito gravemente e dato la morte”. Per la sua fuga, l'uomo è salito a bordo di un taxi, chiedendo di essere portato nel quartiere di Neuhof dove, pare, sia avvenuto il primo scontro a fuoco con la Polizia: “Per giustificare le ferite riportate, ha spiegato all'autista di aver sparato contro i militari e ucciso 10 persone”. Per quanto riguarda i suoi trascorsi, il casellario giudiziario del sospetto “comporta 27 condanne per fatti di diritto comune, commessi in gran parte in Francia ma anche in Germania e in Svizzera”.

L'italiano ferito

Nel frattempo, arrivano notizie del giovane italiano rimasto ferito nel corso dell'attentato, il trentino Antonio Megalizzi, un giornalista radiofonico di 28 anni arrivato a Strasburgo due giorni fa per assistere alla plenaria dell'Europarlamento per conto di radio Europhonica. Antonio sarebbe stato raggiunto da un colpo alla testa e, al momento, sarebbe in condizioni gravi così come anche altri 6 feriti, secondo quanto riferito dal sindaco di Strasburgo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.