Proteste contro l'Ong: volontari evacuati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:00

Centinaia di volontari spagnoli sono stati evacuati dal Ghana a seguito delle proteste contro un progetto umanitario al quale avevano ingenuamente aderito, poi rivelatosi un bluff. Lo riportano il Telegraph e alcuni media iberici. 

Il programma

L'organizzazione in questione, Yes We Help, fondata dal sedicente imprenditore Yago Zarroca, aveva arruolato questo esercito di giovani volenterosi per i suoi programmi umanitari estivi in Ghana ma, una volta arrivati nella cittadina di Winneba, sulla costa vicino alla capitale, quello che hanno trovato è stato ben diverso da quanto promesso. Attirati dalle foto di Instagram di volontari sorridenti che abbracciavano bambini africani e dai post promozionali di una manciata di influencer “Insta-Celeb” ghanesi, i volontari hanno pagato 850 euro ciascuno per i loro soggiorni – esclusi viaggi, visti e vaccinazioni.

Brutta sorpresa

Una volta arrivati la scoperta, i progetti erano o inesistenti o in uno stato di completa disorganizzazione. Da qui la protesta dei volontari, la maggior parte di età compresa tra i 16 e i 24 anni e la successiva evacuazione dal Ghana con l'aiuto dell'ambasciata spagnola. Un gruppo di genitori di minorenni coinvolti nella vicenda, lo riporta El Mundo, si sta organizzando per una denuncia collettiva nei confronti dell'organizzazione che ad oggi, per voce di Zarroca intervistato da El Mundo, ha smentito le accuse.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.