Primo accordo su fondo di difesa comune

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:00

Parlamento Europeo e Consiglio Ue hanno raggiunto un politico preliminare tra Consiglio Ue e Parlamento per la creazione del Fondo europeo di difesa nel prossimo bilancio pluriennale 2021-27.

Obiettivi

Il testo dovrà passare ora all'adozione formale. Obiettivo del Fondo è quello di “sviluppare una base industriale innovativa e competitiva nel settore della difesa per favorire l'autonomia strategica dell'Unione”. La dotazione proposta dalla Commissione per il bilancio dei sette anni è di di 13 miliardi di euro. Il Fondo europeo di difesa completerà altri programmi europei, in particolare la dotazione di 6,5 miliardi di euro a titolo del meccanismo per “collegare l'Europa” per migliorare l'infrastruttura di trasporto strategico dell'Unione ai fini della “mobilità militare” e la proposta di un nuovo programma Horizon Europe, con un bilancio di 100 miliardi di euro per la ricerca e l'innovazione. 

Dettagli

Secondo l'accordo, il Fondo fornirà supporto per tutto il ciclo di vita dello sviluppo industriale, dalla ricerca allo sviluppo di prototipi fino alla certificazione e finanzierà progetti di ricerca collaborativa principalmente attraverso sovvenzioni. Oltre alla fase di ricerca e progettazione, in cui è possibile finanziare fino al 100%, il bilancio dell'Ue sarà disponibile per integrare gli investimenti degli Stati membri cofinanziando i costi per lo sviluppo di prototipi (fino al 20%) e le prove, qualifiche e certificazioni conseguenti azioni (fino all'80%). Il Fondo fornirà inoltre incentivi per i progetti con partecipazione transfrontaliera delle numerose Pmi e delle mid-caps nella catena di approvvigionamento della difesa, fornendo tassi di finanziamento più elevati.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.