PIANO UE SUI MIGRANTI: IL 60% ANDRANNO IN GERMANIA, FRANCIA E SPAGNA

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:01

Iniziano a trapelare i primi dettagli del piano Ue e delle quote che verranno destinate ai vari Paesi da Bruxelles. Saranno 39.600 i richiedenti asilo che verranno ricollocati dall’Italia sui 160mila previsti dai due piani della Commissione Ue. Circa il 60% dei 120.000 rifugiati da ricollocare in base al nuovo e secondo piano – presenti in Italia, Grecia e Ungheria – a Germania (31.433), Francia (24.031) e Spagna (14.931).

È molto alta la probabilità di un vertice straordinario dei leader sulla crisi dei profughi, la prossima settimana, secondo quanto spiegano fonti Ue. Il summit è stato chiesto da Francia e Germania e si dovrebbe svolgere dopo il consiglio straordinario dei ministri dell’Interno Ue, del 14 settembre.

Intanto Angela Merkel ringrazia i cittadini tedeschi che hanno accolto i rifugiati arrivati dal confine ungherese. Oltre 20mila solo nel weekend, secondo le stime. Berlino interverrà con un totale di 6 miliardi di euroa favore della massa di migranti che in questi giorni sta entrando nel Paese.

Ma dal fronte ungherese arriva un nuovo stop del premier Viktor Orban che invita a chiudere i confini europei o “Il rischio è quello di milioni di arrivi”. A replicargli il commissario Ue all’immigrazione Dimitris Avramopoulos: “Schengen è la conquista più grande dell’Ue, non è il problema. Se mettiamo in pratica tutti gli strumenti che prevede, l’Europa sarà più sicura e coerente e non avremo bisogno di barriere”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.