PAURA NELLE SCUOLE AFGHANE: NUOVI CASI DI AVVELENAMENTO TRA LE STUDENTESSE DI HERAT

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00

Ancora casi di avvelenamento in Afghanistan, il quinto episodio in soli dieci giorni. Sono almeno 30 le studentesse della provincia occidentale di Herat che sono finite in ospedale con sintomi di intossicazione. La notizia è stata diffusa dal sito Khaama press.

Alcuni testimoni avrebbe raccontato che le ragazze hanno manifestato problemi respiratori poco dopo essere entrate in classe per l’inizio delle lezioni. Immediato l’intervento dei soccorsi che ha inviato numerose ambulanze per prelevare le giovani e trasferirle nelle strutture ospedaliere della zona.

Nei giorni scorsi altri quattro episodi si sono verificati nello stesso capoluogo di Herat City e circa 300 persone, tra studentesse e insegnanti, hanno dovuto far ricorso al medico per sintomi da avvelenamento. Attualmente le autorità hanno aperto un’inchiesta per approfondire il caso. Sino ad oggi non è stata segnalata alcune rivendicazione, ma gli esperti non esitano a pensare che si tratti di gruppi di terroristi islamici che manifesterebbero in questo modo la loro radicale opposizione all’istruzione femminile.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.