OPERAZIONE ANTITERRORISMO IN TURCHIA: 39 ARRESTI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:45

Un’imponente operazione antiterrorismo condotta dalle forze dell’ordine della Turchia, in quattro diverse regioni del Paese, ha portato all’arresto di almeno 39 persone. Nelle prime ore della mattinata i militari turchi hanno passato al setaccio alcune zone delle regioni di Istanbul, Ankara e Izmir, inoltre, nei distretti di Basaksehir e in quello di Pendik tre persone sono state arrestate con l’accusa di essersi recate in zone di conflitto in Iraq e Siria. Mantre nei distretti di Buca, Karabaglar e Konak sono invece stati arrestate 13 persone sospettate di appartenere al Pkk e al Ydg-H.

Ad Ankara, nella provincia meridionale di Adana e in quella orientale di Van la polizia ha poi arrestato cinque sospetti membri del Pkk. Nell’operazione contro il gruppo curdo considerato fuorilegge in Turchia sono state anche arrestate tre persone nel distretto di Suruc ,nella provincia sudorientale di Sanliurfa. In operazioni contro l’Unione delle comunità dl Kurdistan (Kck), legata al Pkk, ad Adana sono stati arrestati 10 sospetti, mentre nella provincia meridionale di Mersin sono cinque le persone fermate, tra cui tre minori, nei raid contro l’Ydg-H.

Non è la prima volta che la Turchia dispiega le sue forze per imponenti operazioni antiterrorismo. Poco meno di un mese fa, il 25 luglio, in un’operazione concentrata ad istanbul erano finite in manette 297 persone che per la maggior parte facevano capo alla bandiera nera dell’autoproclamato Califfato e al Pkk.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.