Obama lancia Hillary Clinton per la Casa Bianca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:09

La Clinton, ufficialmente ancora non si è candidata per le presidenziali del 2016 ma al suo fianco ha l’appoggio di un sostenitore come Barack Obama che, durante un’intervista a Abc News ha riferito di considerarla “un’amica”. Il Presidente americano ha detto sulla Clinton: “Non ha ancora annunciato ufficialmente di voler correre per la Casa Bianca, per cui non voglio bruciare le tappe, ma se dovesse farlo sarebbe una candidata formidabile e un grande presidente”. Ammettendo di avere preso qualche “scivolone” durante il suo mandato al 1600 di Pennsylvania Avenue, Obama ha indicato, durante l’intervista a George Stephanopoulos per il programma “This Week”, che potrebbe non avere un ruolo di primo piano nella campagna elettorale per le presidenziali del 2016 mentre il Paese si prepara a scegliere il suo successore.

Poi Obama comincia a parlare per metafora: “Penso che la gente voglia guidare un’auto nuova fuori dal parcheggio, una che non abbia tanto chilometraggio come me”. Il Presidente Usa si è poi detto preparato al fatto che politicamente l’ex segretario di Stato potrebbe distanziarsi dal presidente in carica nel caso dovesse correre per la Casa Bianca e a riguardo ha detto: “Non sarà d’accordo con me su tutto. E, si sa, uno dei vantaggi di correre per la presidenza è il fatto che è possibile avere le proprie posizioni”.

Riguardo ai futuri potenziali candidati Obama ha dichiarato che esiste “un certo numero” di democratici che potrebbero essere grandi presidenti, sottolineando che farà tutto il possibile per garantire che un membro del suo partito diventi il suo successore: “Sono molto interessato a fare in modo di avere un candidato democratico per cui farò tutto il possibile, ovviamente, per aiutate il nostro candidato. Se Hillary dovesse correre, sarebbe una candidata formidabile e un grande presidente”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.