NUCLEARE IRAN, CLINTON: “SE TEHERAN TRADISCE L’ACCORDO USEREMO LE ARMI”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Il dibattito sul nucleare irrompe a Washington e Ilary Clinton difende il negoziato dell’amministrazione Obama senza fare sconti e considerandone rischi e pericoli. In un discorso alla Brookings Institution infatti non ha esitato a palesare il suo scetticismo nei confronti soprattutto del regime iraniano.

“È un accordo perfetto? Naturalmente no – ha detto la Clinton – Nessun accordo di questo tipo può esserlo. È un accordo forte? Senza dubbio. E non possiamo e non dobbiamo rifiutarlo. Blocca qualsiasi possibilità iraniana di procurarsi una bomba nucleare e fornisce migliori strumenti di verifica e ispezione e la possibilità di imporre una rigorosa conformità alle disposizioni”.

L’ex segretario di Stato ha poi proposto un piano che miri a contrastare l’influenza di Teheran nel Medio Oriente, lasciando intendere che potrebbero essere applicate nuove sanzioni contro la Repubblica Islamica. Rivolgendosi direttamente alla dirigenza iraniana ha avvertito: “Gli Stati Uniti non vi permetteranno mai di ottenere armi nucleari. Come presidente assumerò qualsiasi iniziativa necessaria per proteggere gli Stati Uniti e i nostri alleati. Non esiterò – ha concluso la Clinton – a intraprendere azioni militari qualora l’Iran intendesse procurarsi armi nucleari”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.