Nevada, maggioranza rosa in Parlamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 3:36

Non era mai accaduto, nella storia degli Stati Uniti, che uno degli stati federati arrivasse ad avere una maggioranza femminile all'interno del suo parlamento. C'è riuscito il Nevada che, con l'elezione delle due democratiche Rochelle Thuy Nguyen e Beatrice Angela Duran agli ultimi due seggi rimasti vacanti, arriva a ottenere il 51% complessivo delle poltrone nelle due sezioni: numeri decisamente più elevati alla Camera, dove le donne toccano il 57% dei seggi occupandone 24 su 42, mentre i numeri al Senato sono più contenuti, con appena 9 seggi sui 21 totali. Cifre sufficienti, tuttavia, a fare del Nevada il primo stato Usa a tingere il proprio organo decisionale con una preponderanza rosa.

Seggi vacanti

A confermare l'unicità del dato è anche il Center for American Women and Politics alla Rutgers University, impegnato nel monitoraggio della rappresentanza femminile nella politica americana, secondo il quale non era mai accaduto, in passato, nemmeno che la presenza di donne nei vari parlamenti toccasse il 50%. Il conseguimento di tale risultato, a ben vedere, da seguito al buon riscontro ottenuto durante le elezioni di Midterm che, proprio in Nevada, avevano visto le donne della politica in fortissima ascesa nel gradimento popolare. Ora, a distanza di poco più di un mese, i forfait alla Camera di Chris Brooks (nominato al Senato) e di Olivia Diaz (in corsa per un seggio al consiglio comunale di Las Vegas, come riferito dal Nevada Independent) consentono a Nguyen e Duran di perseguire un risultato storico, alzando l'asticella della rappresentanza femminile in parlamento addirittura oltre il 50%.

I numeri

In realtà, a ben vedere, un certo precedente ci sarebbe: nel 2009 e nel 2010, infatti, nel New Hampshire le donne riuscirono a ottenere una maggioranza in Senato senza però riuscire a infrangere la barriera del 50%. Per questo, come commentato da Kelly Dittmar, assistente professore di scienze politiche a Rutgers-Camden, “non ha precedenti a questo punto vedere una legislatura a maggioranza femminile”. Con le due nomine del Nevada, le donne costituiranno il 28,6% dei legislatori statali a livello nazionale quando i nuovi legislatori entreranno in carica nel 2019, secondo i dati del Center for American Women and Politics.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.