Muore a 22 anni Saoirse, giovane erede dei Kennedy

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:46

Aveva ventidue anni l'ultima discendente dei Kennedy quando, ieri pomeriggio, è stata trovata senza vita nella tenuta di famiglia a Hyannis Port, nel Massachussets. Secondo quanto riporta il quotidiano The New York Times, Saoirse Kennedy Hill – questo è il suo nome -, sarebbe deceduta a seguito di un'overdose. Alcune ore dopo, le autorità locali hanno rilasciato una dichiarazione nella quale è stato confermato il decesso della giovane, sebbene non ne sia stata rivelata l'identità. Stando a quanto comunicato da Tara Miltimore, portavoce del procuratore distrettuale di Cape Island, è attualmente in corso un'inchiesta da parte della polizia di Barnstable

Il ritratto

Saoirse Kennedy Hill era la nipote della 91enne Ethel Kennedy, vedova di Robert F. Kennedy, ministro della Giustizia degli Stati Uniti negli anni della presidenza del fratello John Fitzgerald Kennedy (1960-63). Ha vissuto la sua infanzia in Irlanda, paese d'origine del padre, Paul Michael Hill, coinvolto negli attentati dell'esercito repubblicano irlandese e scarcerato nel 1993. A seguito del divorzio dei suoi genitori, la giovane si è trasferita negli Stati Uniti. Era iscritta al Boston College, dove studiava comunicazione: come confermato dai docenti, era una studentessa sveglia, coinvolta nelle problematiche sociali della sua generazione. Il quotidiano locale The Barnstable Patriot ricorda la sua marcia, un anno fa, a Cape Cod per protestare contro la violenza armata. Nonostante l'impegno sociale fosse per lei prioritario, Saoirse Kennedy Hill non faceva mistero della sua depressione: dalle colonne del giornale studentesco Deerfield Academy, in un articolo pubblicato nel 2016, la ragazza l'aveva definita un “masso sul mio petto” che “ha messo radici all'inizio dei miei anni di scuola media e sarà con me per il resto della mia vita”. 

La maledizione dei Kennedy

Il corpo senza vita della giovane è stato rinvenuto nella tenuta Kennedy a Cape Cod, la storica residenza estiva di famiglia. La magione, circa sei acri prospicienti il lungomare del Nantucket Sound, è stata eretta da Joseph P. Kennedy, il patriarca della dinasty americana. Dal 1960, dopo l'esito positivo delle elezioni, il presidente Usa, John Fitzgeral Kennedy ne fece il quartier generale: dopo il suo assassinio, avvenuto tre anni dopo a Dallas, la tenuta divenne luogo estivo per la famiglia. La morte di Saoirse Kennedy Hill è l'ultimo tassello di quella che negli anni è stata chiamata “la maledizione dei Kennedy”, una serie di eventi luttuosi che ha colpito la famiglia negli ultimi decenni: prima del celebre attentanto a John Fitzgeral Kennedy e del fratello e nonno di Saoirse, “Bob”, il loro fratello, Joseph Jr., morì sotto il fuoco della Seconda Guerra Mondiale e, qualche anno più tardi (1948), la anche la sorella Kathleen Cavendish morsì un incidente aereo. Nel contesto familiare dei Kennedy, infatti, gli aerei hanno avuto un ruolo determinante: il figlio di JFK, insieme a sua moglie Carolyn Bessette, morì in un incidente aereo nell'Oceano Atlantico nel 1999. Ad accrescere l'aura cupa di quella che è chiamata una “maledizione”, è la sinistra analogia fra la ragazza e la scomparsa di suo zio, David Anthony Kennedy, alcolista e tossicodipendente che fu trovato senza vita nel 1984 in un hotel a Palm Beach, in Florida. Ricordando la sua scomparsa, la ragazza scrisse: “Sei stato uno spirito gentile che ha attraversato lotte inimmaginabili nella sua vita. Mi rattrista sapere che non ci incontreremo mai in questo mondo, ma so che ti vedrò in paradiso con mio nonno, lo zio Michael e altri membri della famiglia”.

Saoirse Kennedy, morta a 22 anni – Foto © Facebook

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.