LIBIA, L’ISIS ATTACCA LA PRIGIONE DI MITIGA: 6 MORTI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:45

Un nuovo attacco dei militanti del sedicente Stato Islamico si è verificato nella giornata di oggi vicino all’aeroporto di Tripoli. I jihadisti hanno colpito una zona dello scalo Mitiga adibita a prigione e controllata dalle milizie Fajr Libia. Le guardie sono riuscite a respingere l’attacco che era stato organizzato per “liberare i musulmani detenuti e sottoposti a tortura”. Negli scontri sono morti sei persone, tre delle quali erano agenti.

Gli scontri sono durati più di un’ora, ma “gli assalitori sono stati respinti e uccisi”, hanno dichiarato alcuni fonti della sicurezza. “Tre guardie sono morte nell’attacco di un gruppo armato contro la prigione di Mitiga – hanno dichiarato le “Forze della dissuasione” di Tripoli – gli assalitori hanno attaccato con granate e cinture esplosive e hanno sparato contro gli agenti, penetrando nella struttura”.

Poche ore dopo l’attacco è stato rivendicato dall’Isis tramite in un comunicato diffuso sul web, in cui si parlava di “un gruppo di mujaheddin martiri che hanno assaltato la prigione per liberare i detenuti musulmani”.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.