La Romania supera lo stallo politico, Grindeanu nominato premier

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:09

Il presidente romeno ha designato alla carica di primo ministro Sorin Grindeanu, esponente di spicco dei socialdemocratici. La scelta di Klaus Iohannis pone fine all’incertezza che regnava dopo la vittoria della sinistra alle elezioni legislative di dicembre. Ex ministro delle Comunicazioni, 43 anni, Grindeanu si presenterà la prossima settimana in Parlamento per la fiducia e per presentare il programma e i ministri del governo. I socialdemocratici con gli alleati di Alde possono contare su 250 deputati su 450.

L’ex ministro delle Comunicazioni Grindeanu è stato proposto dalla coalizione formata dal Partito socialdemocratico (Psd) e l’Alleanza liberal democratica (Alde)

Sbloccata dunque la crisi politica in Romania. Il presidente della Repubblica, Klaus Iohannis, ha nominato Grindeanu, dopo aver bocciato l’economista Sevil Shhaideh, che sarebbe diventata la prima donna musulmana a ricoprire quella carica. La nomina dell’economista Shhaideh aveva suscitato polemiche perché, oltre ad una limitata esperienza politica, il marito di origine siriane aveva postato messaggi sui social media a sostegno del presidente Bashar al-Assad.

Grindeanu è un membro del partito socialdemocratico, vincitore delle elezioni dell’11 dicembre scorso, e presidente del consiglio della provincia di Timis. La sua nomina dovrà ora essere approvata dal Parlamento.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.