Khan: “Si voti sull'intesa Ue-Gb”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:00

Oltre mezzo milione di persone (570 mila per la precisione) è sceso in piazza a Londra per chiedere un referendum sull'intesa fra Regno Unito e Ue sulla Brexit

Khan

La manifestazione (organizzata da People's Vote) ha preso le mosse da Hyde Park e ha percorso le strade della capitale britannica sino a raggiungere la piazza del Parlamento dove, fra gli altri, ha parlato il sindaco Sadiq Khan. “Nessuno aveva parlato del rischio di un mancato accordo” con l'Unione europea, ha detto iil primo cittadino. “Qui non stiamo chiedendo un secondo o un terzo referendum. Qui stiamo dicendo che la maggior parte delle promesse fatte due anni fa non si sono concretizzate, nessuno parlava di una 'cattiva Brexit' o di un no-deal. In queste circostanze la cosa più democratica da fare è dare al popolo britannico il diritto di dire se accettano o meno il risultato nei negoziati tra il governo e l'Ue”, ha sottolineato. “Non c'è niente di più democratico né più britannico”, ha spiegato Khan. 

Hashtag

Da stamattina l'hashtag #PeoplesVoteMarch è entrato nei topic trend di Twitter. Ad animare la discussione sui social tanti giovani che nel 2016 (quando vinse il “leave”) non avevano l'età per votare al referendum. La protesta è sostenuta da parlamentari di diversi schieramenti, ma la premier britannica Theresa May ha già escluso che si possa tenere un voto popolare sull'intesa con Bruxelles. “Sarà la manifestazione più grande, più chiassosa e più importante che ci sia mai stata”, avevano detto gli organizzatori di The People's vote, secondo quanto riportato dalla Bbc.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.