Juncker e May: “Accelerare i negoziati nei prossimi mesi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:26

I negoziati sulla Brexit “si devono accelerare nei mesi a venire“. Lo hanno dichiarato in un comunicato congiunto il presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker, e la premier britannica, Theresa May, al termine di una cena a Bruxelles che si è svolta “in un’atmosfera costruttiva e amichevole”.

Juncker e May hanno condiviso che tali questioni siano discusse nel quadro concordato tra l’Ue a 27 e il Regno Unito, si legge ancora nella nota: “Il primo ministro e il presidente della Commissione europea hanno esaminato i progressi fatti nei negoziati” e “concordato che questi sforzi dovrebbero accelerare nei mesi a venire”.

Londra intende ottenere da Bruxelles il riconoscimento che i progressi sinora fatti nella trattativa per l’uscita dall’Ue sono sufficienti, in modo da iniziare a discutere i futuri rapporti commerciali tra Regno Unito e Unione europea. Secondo May le due cose sono collegate, nel senso che non è possibile stabilire l’entità del conto che la Gran Bretagna dovrà pagare per il divorzio senza definire le norme sugli scambi economici dopo la Brexit. Per Bruxelles, invece, le due cose sono separate. “Prima dovete pagare” ha detto giorni fa Juncker. Ci sono poi altri due nodi da sciogliere: i diritti dei 3 milioni di cittadini Ue che risiedono nel Regno Unito e quelli del milione di britannici che vivono nell’Unione e la questione relativa al confine tra l’Eire (cioè l’Irlanda indipendente) e l’Ulster (quella britannica).

Secondo la dichiarazione comune, inoltre, Juncker e May “hanno discusso anche del Consiglio europeo di questa settimana, dei “loro interessi comuni nel preservare l’accordo nucleare con l’Iran e del loro lavoro per rafforzare la sicurezza dei cittadini in Europa, in particolare nella lotta contro il terrorismo”. Alla cena informale hanno partecipato anche il capo-negoziatore Ue per la Brexit, Michel Barnier, e il ministro britannico per la Brexit, David Davis.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.