Israele, coloni danno fuoco a una moschea in Cisgiordania

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:49

Alcuni coloni israeliani hanno bruciato nella notte una moschea vicino Ramallah, mentre estremisti palestinesi hanno attaccato una sinagoga a Gerusalemme est. Resta alta la tensione nel Paese. Fonti della sicurezza palestinese hanno riferito che “i coloni hanno dato fuoco al primo e al secondo piano” della moschea nel villaggio di Al-Mughayir, nei pressi dell’insediamento di Shilo, in un attacco che ne ricorda uno analogo avvenuto nello stesso villaggio nel 2012. Sconosciuti hanno invece lanciato una bottiglia incendiaria contro una antica sinagoga a Shfaram, villaggio della Galilea a maggioranza araba. Il luogo sacro, costruito 250 anni fa, era utilizzato nella prima metà del XX secolo dalla piccola comunità ebrea che viveva nella zona e successivamente è diventata un simbolo di convivenza quando fu dipinta da giovani arabi nell’ambito di una iniziativa congiunta contro l’odio e l’intolleranza. Testimoni hanno detto che l’attacco ha causato lievi danni all’esterno della struttura.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.