ISIS, RAFFICA DI KAMIKAZE IN IRAQ: MORTI 13 SOLDATI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:00

Una raffica di attentati suicidi hanno sconvolto la provincia di al Anbar, ad ovest di Baghdad, uccidendo 12 soldati iracheni e alcuni miliziani sunniti che combattono al fianco delle truppe regolari nella lotta al terrorismo dello Stato Islamico. Lo hanno riferito alcuni funzionari militari dell’Iraq, spiegando che gli attacchi sono avvenuti nei pressi della città di Haditha in seguito all’offensiva delle truppe regolari contro le postazioni dell’Isis.

La risposta dei jihadista è stata immediata: due kamikaze e tre autobombe. Oltre ai morti negli assalti, sono rimasti feriti anche 5 soldati e tre membri delle milizie sunnnite. Nei raid aerei della coalizione internazionale invece sono stati colpiti 13 uomini di al Baghdadi e distrutti sei veicoli dello Stato Islamico.

Gli scontri tra Califfato e esercito iracheno si sono intensificati da quando i jihadisti hanno conquistato l’intera zona di al Anbar il 13 maggio scorso. Da allora si sono susseguiti una serie di attacchi per liberare Ramadi e Fallujah dal controllo dello Stato Islamico.

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.